Non è facile rimettersi in gioco a 22 anni, soprattutto quando si è riusciti a coronare il sogno della vita di ogni atleta: partecipare ai Giochi olimpici. Così, Veronica Bertolini, quattro volte Campionessa italiana assoluta di ginnastica ritmica, archiviata l’esperienza a Rio de Janeiro, pensa al futuro. Anche se ancora “non è ben chiaro cosa intenda fare”, spiega la sua allenatrice Elena Aliprandi che da anni la segue, ogni giorno, alla San Giorgio ’79 di Desio, un punto fermo c’è: “Voglio partecipare ai Mondiali di Pesaro“, confessa Veronica. Questo il suo principale obiettivo. Il resto, le sue emozioni e gli insegnamenti, dopo l’esperienza olimpica, li racconta in un nuovo episodio di “Storie”. L’abbiamo incontrata, qualche giorno fa, al PalaDesio, dove sta proseguendo la sua preparazione sui quattro attrezzi. “Ho cambiato tutti gli esercizi, perché bisogna trovare nuovi stimoli”.

A proposito dell'autore

Nasce a Milano il 19 agosto 1976. Giornalista professionista, laureata in Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università degli Studi di Milano, ex ginnasta, poi tecnico e giudice, è autrice e conduttrice televisiva per Reteconomy e RepubblicaTv. Collabora con “La Gazzetta dello Sport”, "Eurosport" e la rivista federale “Il Ginnasta” e, all’Olimpiade di Londra, ha commentato la ginnastica per il canale SKY 3D. Con Emanuela Maccarani ha scritto il libro "Questa Squadra" edito da Baldini&Castoldi. Nel 2008 ha fondato ginnasticaritmicaitaliana.it.