Ci siamo quasi! Dal 19 al 21 maggio, presso la Papp Laszlo Sportarena di Budapest, andrà in scena la 33° edizione dei Campionati d’Europa di Ginnastica Ritmica, gara che negli anni dispari è riservata alle squadre junior e alle individualiste senior.

Le convocazioni azzurre 

A difendere i colori azzurri nella competizione a squadre junior: il Capitano Francesca Pellegrini (Motto Viareggio), Anna Paola Cantatore (Iris Giovinazzo), Nina Corradini (Ginnastica Flaminio), Melissa Girelli (Udinese), Talisa Torretti (Fabriano) e Rebecca Vinti (Fortebraccio), che dopo aver conquistato negli ultimi mesi sul campo internazionale,  2 ori, 1 argento e 1 bronzo, sono pronte a scendere in pedana e dare il meglio di sè con l’esercizio con le 10 clavette (montato sulle note di “Storia d’amore” di Adriano Celentano).

Sul fronte individuale senior, la Direttrice Tecnica Nazionale, prof.ssa Marina Piazza, ha convocato per l’occasione: la giovane stella emergente della ritmica italiana e internazionale, Alexandra Agiurgiuculese (Udinese), che sarà impegnata su tutti e quattro gli attrezzi e dalla quale – è inutile negarlo – ci si aspettano grandi cose; l’altra giovane promessa azzurra, Milena Baldassarri (Fabriano),  che sarà impegnata su tre attrezzi (palla, clavette e nastro); infine la veterana, Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo), impegnata al cerchio.

La formula e il programma di gara

La competizione junior vedrà le diverse rappresentative eseguire due volte – nella fase di qualificazione – il programma tecnico con 10 clavette. La somma dei due punteggi definirà la classifica per l’accesso alla finale di domenica (in programma dalle 11.00 alle 11.45, riservata alle migliori 8 squadre, che decreterà la nuova nazione campione d’Europa. Come sempre occhi puntati sulle squadre della Russia, Bulgaria, Azerbaijan, Bielorussia e Italia.

Per quanto riguarda la competizione individuale senior, ogni nazione presenterà da un minimo di 2 a un massimo di 3 ginnaste, che eseguiranno 8 esercizi in totale (2 cerchi, 2 palle, 2 clavette e 2 nastri). Dalle qualifiche si stilerà, da un lato la classifica del concorso generale, che prenderà in considerazione i 3 migliori punteggi di ciascuna ginnasta. Le prime 20 ginnaste (quindi massimo due per nazione) si assicureranno un posto individuale per gli Europei 2018 di Valladolid. Dall’altro lato, le prime 8 ginnaste per ogni attrezzo, che accederanno alle finali di specialità, in programma domenica 21 maggio a partire dalle 12.20.

Infine, la somma degli otto esercizi di qualifica delle individualiste senior al punteggio di qualifica della squadra junior, definirà la classifica per nazione.

Dove e come vedere ed essere sempre aggiornati sulla competizione

La gara completa (qualifiche e finali) sarà visibile a pagamento e in streaming sul sito messo a disposizione dal comitato organizzatore. Qui il link. Le finali saranno inoltre visibili in differita su Raisport – con la telecronaca di Andrea Fusco e il commento tecnico di Isabella Zunino Reggio – lunedì dalle 13.45 alle 15.55.

GinnasticaRitmicaItaliana.it seguirà “live”, da Budapest la competizione. Aggiornamenti in tempo reale qui sul sito e sui nostri canali social di Facebook, Twitter e Instagram.

 

Allegati

File Descrizione Dim. Download
png Programma Europei 2017 324 KB 140