Alla Feria de Valencia di Valencia si è da poco conclusa la seconda giornata dei Campionati Mondiali di ginnastica ritmica, che ha visto le individualiste concludere la qualifica del concorso generale individuale con le rotazioni a clavette e nastro e le successive finali di specialità svolte nel corso della serata.

Sofia Raffaeli, ieri d’argento a cerchio e palla, riesce ad accedere alla final eight col nastro, dopo una fase preliminare che l’ha vista commettere un errore importante alle clavette.
L’Agente del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro conclude l’unica finale della serata al quarto posto (suo il punteggio di 31.050), in un esercizio segnato da una caduta dell’attrezzo durante il lancio a boomerang iniziale.
L’altra delle due azzurre, Milena Baldassarri, non è riuscita ad accedere alle finali per attrezzo odierne. L’Aviere dell’Aeronautica Militare conclude la seconda giornata di qualifica mancando l’accesso alla finale alle clavette per quasi un punto e chiudendo come terza riserva (suo il punteggio di 30.750), mentre al nastro a causa di alcuni errori non è andata oltre il venticinquesimo posto di specialità con 29.150.

A vincere le finali di specialità la tedesca Darja Varfolomeev che con gli ori odierni fa poker di primi posti, seguita dalla bulgara Boryana Kaleyn che ottiene due argenti a clavette e nastro.
I bronzi sono andati rispettivamente all’ucraina Viktoriia Onoprienko (clavette) e alla slovena Ekaterina Vedeneeva (nastro).

Sofia e Milena accedono alla finale all-around

Con la giornata di oggi, si è conclusa anche la qualificazione per la finale del concorso generale individuale che si svolgerà sabato pomeriggio e la cui ammissione (riservata alle prime diciotto della fase preliminare) è stata definita dalla somma dei tre migliori punteggi.
Sofia Raffaeli e Milena Baldassarri sono riuscite a conseguire l’accesso alla finale con i totali di 101.800 e 94.250, qualificandosi tra le prime diciotto al mondo con rispettivamente il terzo e quindicesimo punteggio.

Assieme alle due azzurre, rivedremo in finale anche le bulgare Stiliana Nikolova e Boryana Kaleyn (1° e 4° con 104.300 e 101.450), le tedesche Darja Varfolomeev e Margarita Kolosov (2° e 10° con 102.600 e 95.950), la slovena Ekaterina Vedeneeva (5°, 97.550), le spagnole Polina Berezina e Alba Bautista (6° e 16° con 97.450 e 94.150), l’israeliana Daria Atamanov (7°, 97.550), l’ucraina Viktoriia Onoprienko (8°, 96.800), l’uzbeka Takhmina Ikromova (9°, 96.600), l’ungherese Fanni Pigniczki (11°, 95.700), l’azera Zohra Aghamirova (12°, 95.250), la francese Hélène Karbanov (13°, 94.900), la brasiliana Barbara Domingos (14°, 94.500), la romena Annaliese Dragan (17°, 93.550) e la cinese Zilu Wang (18°, 93.400).

Domani in gara la Squadra

Domani pomeriggio sarà la volta della gara a squadre, con il concorso generale che vedrà in pedana le migliori ventiquattro delegazioni dello scorso anno.
La Squadra Nazionale Senior, inserita nel Gruppo B, scenderà in pedana alla fine del gruppo e dopo l’Azerbaigian, iniziando con l’esercizio 3 nastri/2 palle: obiettivo per il sestetto seguito da Emanuela Maccarani e Olga Tishina il pass olimpico per Parigi, riservato alle prime cinque delegazioni classificate ad esclusione di Bulgaria, Israele e Spagna, già qualificate grazie al podio dello scorso anno.

Allegati

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf Finali di specialità - clavette 198 KB 161
pdf Finali di specialità - nastro 199 KB 132