Alla Tel Aviv Expo di Tel Aviv si è da poco conclusa la finale del Concorso Generale Individuale del Campionato Europeo di ginnastica ritmica, che ha visto le migliori ventiquattro ginnaste della qualifica, contendersi il titolo continentale sui quattro attrezzi.

Una finale che purtroppo non vede l’Italia salire sul podio: Sofia Raffaeli – entrata come seconda nella qualifica svolta tra giovedì e venerdì – incappa in alcuni errori, a seguito dei quali chiude la sua prova con 131.250 (33.750 alle clavette, 30.450 al nastro, 33.100 al cerchio, 33.950 alla palla), un punteggio che la piazza al quarto posto (a 0.40 dal terzo gradino del podio) e con un ricorso successivamente rifiutato nell’esercizio con le clavette.
Niente però è perduto: l’agente del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro ha ancora la possibilità di brillare: domani mattina sarà protagonista delle finali con cerchio, palla e clavette, a cui ha ottenuto l’accesso con il primo, secondo e quarto punteggio della qualifica.

Tra le migliori otto anche l’altra delle azzurre impegnate in questa gara: Milena Baldassarri, entrata col decimo punteggio, risale di tre posizioni rispetto alla fase preliminare e ottiene il settimo posto con 127.200 (31.600 al cerchio, 33.200 alla palla, 31.400 alle clavette, 31.000 al nastro).
L’Aviere del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare sarà anche lei di nuovo protagonista nelle finali di specialità, nella prova con la palla.

La nuova Campionessa Europea è l’israeliana Daria Atamanov, che si aggiudica l’oro continentale davanti al suo pubblico con 136.900, seguita dalle bulgare Boryana Kaleyn e Stiliana Nikolova, argento e bronzo con 135.500 e 131.650.

Allegati

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf Risultati - Finale Concorso Generale Individuale 382 KB 141