Dopo le emozioni del concorso generale, è ancora sotto il segno dell’Italia la terza e ultima giornata della quinta e conclusiva tappa della World Cup di ginnastica ritmica, andata in scena ieri pomeriggio alla Vitrifrigo Arena di Pesaro.
Un gran finale segnato dalle emozioni e dalla grande partecipazione di pubblico, ritornato sugli spalti dopo tanto tempo.

Foto: Luca Agati / GRI

Sofia Raffaeli ancora più forte, niente podio per Milena Baldassarri

Non esistono più aggettivi per descrivere le imprese di Sofia Raffaeli, che a ventiquattro ore dal trionfo nell’all-around individuale continua la sua collezione di medaglie internazionali.
L’Agente del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro – sostenuta dal caloroso pubblico – scrive ancora la storia, conseguendo tre splendide medaglie d’oro nelle finali con cerchio, palla e clavette, totalizzando gli importanti punteggi di 32.800 (cerchio), 33.650 (palla), 33.400 (clavette) mentre è argento al nastro con 30.500, preceduta di 0.40 dall’ucraina Viktoriia Onoprienko.

Foto: Luca Agati / GRI

Niente medaglia invece per Milena Baldassarri (argento nel programma completo) che chiude le sue finali con due sesti posti a clavette e nastro, in quinta posizione al cerchio e al settimo posto con la palla.

Foto: Luca Agati / GRI

Farfalle insaziabili: doppio oro nelle finali di specialità

È festa grande anche per le Farfalle, che dopo l’exploit nell’all-around si sono presentate con ancora più grinta nelle finali di specialità.
Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Daniela Mogurean, Laura Paris (inserita nei 5 cerchi) e Martina Santandrea (inserita nel misto 3 nastri/2 palle) – qualificate in entrambe le finali come prime meglio classificate – si piazzano in testa alla classifica con i due esercizi, ottenendo 34.800 nella prova con i 5 cerchi e 32.450 nella prova con nastri e palle.
Sul podio con le Azzurre, la Bulgaria (seconda nel misto palla/nastro e terza coi cerchi) e le delegazioni di Cina e Brasile, rispettivamente argento con i 5 cerchi e bronzo nella prova con i 3 nastri e le 2 palle.

I titoli al termine del circuito internazionale

Con la tappa di Pesaro, si è concluso anche il circuito delle World Cup Series, le cui classifiche (generale e per attrezzo) vengono determinate in base alla somma dei tre migliori piazzamenti ottenuti nel corso delle tappe.
Una classifica che strizza l’occhio all’Italia grazie a Sofia Raffaeli, che dopo aver conquistato il titolo nel concorso generale si è aggiudicata anche le classifiche di specialità con cerchio, palla e clavette. I titoli al nastro e di squadra, invece, sono andati alla slovena Ekaterina Vedeneeva e alla Bulgaria, quest’ultima vincitrice ieri del titolo per il concorso generale d’insieme.

CLASSIFICHE WORLD CUP

Allegati

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf Risultati finali di specialità individuali / di squadra 431 KB 55