Da domani mattina 6 agosto (ore 3.20 in Italia), all’Ariake Gymnastics Center di Tokyo parte la tre giorni dedicata alla ginnastica ritmica.

Si comincia con la qualificazione individuale con 26 ginnaste in gara. Fra loro anche le nostre Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese che conquistarono il pass, per i Giochi Olimpici di Tokyo, in occasione dei Campionati del Mondo di Baku, nel 2019.

Il programma olimpico prevede solo la medaglia nel Concorso generale. Dunque gara impegnativa per tutte le atlete chiamate a scendere in pedana sui quattro attrezzi. Fra loro solo le migliori dieci della fase di qualifica possono accedere alla finale di sabato 7 agosto.

Sabato 7 agosto (alle 3 del mattino ora italiana) oltre alla finale individuale, sarà la volta della gara di qualifica riservata alle squadre. Naturalmente l’attesa è tutta per le nostre Farfalle Azzurre (Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Agnese Duranti e Daniela Mogurean) pronte a combattere sulla pedana dell’Ariake Gymnastics Center, come sempre sotto l’occhio attento dell’allenatrice – e Direttrice Tecnica Nazionale – Emanuela Maccarani. Sono 14 le squadre presenti all’Olimpiade.

Domenica 8 (dalle ore 4.00) finale riservata alle squadre.
Tutte le gare saranno trasmesse “live”, senza interruzioni, su Discovery+ e su Eurosport con la telecronaca di Ilaria Brugnotti e il commento tecnico di Valentina Rovetta, ex atleta protagonista, con la squadra nazionale, ai Giochi di Atlanta ’96 e, per diversi anni, assistente della Squadra nazionale di ginnastica ritmica, accanto a Emanuela Maccarani.

Curiosità:

  • Nella gara individuale ci sono due ginnaste azzurre; non accadeva dai giochi Olimpici di Atlanta 1996 con Irene Germini e Katia Pietrosanti
  • Le sorelle gemelle Averina (Dina e Arina) potrebbero essere la prima coppia di gemelle a vincere un oro e un argento ai Giochi Olimpici
  • La Russia, da Sydney 2000, ha sempre vinto tutte le medaglie d’oro in palio nella ginnastica ritmica, sia individuali sia a squadre. 10 su 10
  • La messicana Rut Castillo Galindo è la più “anziana” ginnasta (30 anni) che abbia mai partecipato a una gara olimpica di ginnastica ritmica

Allegati

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf Ordine di Passaggio Squadre Tokyo 2020 - Qualifica 222 KB 306
pdf Ordine di passaggio Individualiste Tokyo 2020 - Qualifiche 224 KB 317