Europei Guadalajara 2018: la squadra azzurra vince un Oro e un Argento nelle finali di specialità

Dopo essersi aggiudicate – nella giornata di sabato – l’argento e il titolo di Vice Campionesse d’Europa nel concorso generale, le azzurre allenate da Emanuela Maccarani sono protagoniste di una nuova “doppia” storica impresa nelle finali di specialità a squadre, di questa 34° edizione dei Campionati Europei di ginnastica ritmica, in scena in Spagna presso il Pavillon Multiusos di Guadalajara.

Finale a squadre con i 5 cerchi

Con p. 22.350 vincono la medaglia d’oro nella finale con i 5 cerchi, portando a termine un esercizio perfetto e senza sbavature, composto sulle note de “Il Lago dei Cigni”. Esercizio che era valso loro già il titolo in occasione dei Campionati del Mondo del 2017. Al secondo posto un’Ucraina in grande crescita (p. 22.100), bronzo per la Russia, decisamente fallosa (p. 21.600). Solo quarta la squadra della Bulgaria (p. 21.600), una delle più favorite alla vigilia di questa rassegna europea.

Finale a squadre mista con 3 palle e 2 funi

Per quanto riguarda la finale di specialità del misto (3 palle/2 funi) le azzurre conquistano un altro prezioso argento (p. 22.350), acclamate a gran voce da tutto il pubblico presente sugli spalti. L’oro questa volta va alla Bulgaria (p. 22.825), bronzo all’Azerbaijan (p. 20.350). Nulla da fare per la Russia, che oltre a una perdita della palla su una collaborazione, perde una fune fuori pedana che obbliga la ginnasta ad uscire per recuperarla. Le ginnaste di Irina Viner chiudono la finale in settima posizione (p. 18.000).

Le Farfalle Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, Anna Basta e Letizia Cicconcelli, ritornano in Italia con al collo tre preziose medaglie continentali (un argento all-around e due ori di specialità), che sono segno tangibile di una squadra solida, compatta e dalle grandissime potenzialità. Un sestetto di atlete, da far invidia a tutto il mondo, che è riuscito letteralmente a dominare questa prima metà stagione agonistica, conquistando quattordici medaglie in occasione delle precedenti tappe di Coppa del Mondo, oltre che a posizionarsi al primo posto nel ranking mondiale del circuito World Cup Series.

Guardando in avanti verso Tokyo 2020

Per loro il prossimo obiettivo importante saranno i Campionati del Mondo di metà settembre a Sofia, in Bulgaria, che saranno già qualificanti per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. L’accesso diretto alle Olimpiadi sarà concesso solo alle nazioni che si posizioneranno ai primi tre posti della classifica del concorso generale; per tutte le altre la qualifica sarà posticipata nella rassegna iridata del 2019 di Baku.

Da qui a settembre, le azzurre saranno comunque impegnate in altre due tappe di World Challenge Cup a Kazan e a Minsk, mentre per vederle dal vivo in Italia, il 16 Giugno presso il PalaBanco Desio, andrà in scena la nona edizione del “Golden Butterfly Gala”, l’annuale spettacolo della squadra nazionale, che le vedrà esibirsi con gli esercizi di gara e con altre sensazionali composizioni. Per la prima volta a scendere in pedana con loro anche le ginnaste individualiste senior della nazionale italiana, Alexandra Agiurgiuculese, Milena Baldassarri e Alessia Russo.

Allegati

File Descrizione Dim. Download
pdf SENIORS - Group - Apparatus Finals 5 Hoops ApparatusResultsRg 215 KB 90