Un’esecuzione incalzante, ai limiti della perfezione: le Farfalle non sbagliano e con il punteggio di 18.350 si aggiudicano la finale di specialità con i 5 cerchi. Il Capitano Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Beatrice Tornatore, Agnese Duranti e Martina Santandrea e Anna Basta, sono state protagoniste di una prova impeccabile, convincente e nulla hanno potuto fare le altre squadre presenti alla prima tappa di World Challenge, a Portiamo. Sul secondo gradino del podio la Russia – comunque fallosa e con un “fuori pedana” – che si è dovuta accontentare di p. 16.850. Terza, la Spagna con p. 16.800. Ai piedi del podio gli Stati Uniti d’America, terzi nel Concorso generale di ieri, con p. 15.300.

Chi si accontenta… Non soddisfatte dei due ori conquistati (nell’All Around e nella finale ai 5 cerchi), le Farfalle azzurre hanno nuovamente dato il meglio di sé nella finale con attrezzi misti (3 palle e 2 funi) vincendo con p. 17.550. Male le altre squadre, tutte piuttosto fallose: seconda la Russia con p. 15.850 (un fuori pedana di una palla con utilizzo dell’attrezzo di riserva), seguita sul terzo gradino del podio dagli Stati Uniti d’America (p. 15.600). Quarta, fanalino di coda, la Spagna con p. 15,200.

Archiviata la prima tappa di World Challenge a Portiamo, per le Farfalle si prospetta un breve periodo di pausa dalle competizioni, ma il 17 giugno prossimo è in programma il Golden Butterfly Gala, uno spettacolo unico, rigorosamente “live”, dove poter ammirare dal vivo le ginnaste di Emanuela Maccarani (che può fregiarsi da poco della “Stella d’oro al merito sportivo, il prestigioso premio del Coni). L’appuntamento è alle ore 21 al Pala Banco Desio. In programma, inoltre, a Torino il prossimo 10 giugno, un Torneo amichevole tra le rappresentative di Italia e Stati Uniti d’America.

Europei in vista. Non si ferma, invece, la ritmica internazionale: venerdì 19 maggio, infatti, si accenderanno i riflettori sulla 33a edizione dei Campionati d’Europa, a Budapest. Per l’Italia sarà la volta delle individualiste Alexandra Agiurgiuculese, Milena Baldassarri e Alessia Russo e della squadra junior, impegnata nell’esercizio con le 10 clavette.

A proposito dell'autore

Marketing & Contributor

Nasce a Milano il 03 settembre 1989, è laureato in Comunicazione e Media all'Università IULM di Milano, ex ballerino classico e profondo appassionato di ginnastica ritmica. Dal 2011 lavora nell'ambito della produzione televisiva, attualmente in Discovery Networks Italia. Parallelamente, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, insegna "Branded Entertainment" e collabora alle attività di ricerca e didattica all'interno della cattedra di "Storia dei Media".