Torneo Fly: grande successo per la prima edizione

La prima edizione del Torneo Fly  può definirsi un successo: ben 24 sono state le società partecipanti, provenienti da Piemonte, Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Lazio e Puglia, per un totale di circa 100 ginnaste.

Laura Vernizzi, medaglia d’argento ad Atene 2004 e responsabile tecnico della Ginnastica Fly Gozzano (società organizzatrice dell’evento)  si ritiene molto soddisfatta della numerosa adesione e spera l’anno prossimo di poter realizzare una seconda edizione di quest’amichevole.

Il Trofeo Fly è stato vinto dalle ginnaste della società “E’ danza” di Bolzano, per aver totalizzato il punteggio più alto, dato dalla somma di tutti gli esercizi svolti in gara.

Per il settore Gold Individuale di Categoria e Specialità le vincitrici sono:

Allieve 1: Fiora Alessia – Pro Patria Bustese

Allieve 2: Di Cataldo Veronica – Polisportiva Varese

Allieve 3: Calabrese Sofia – Ritmica Melzo

Allieve 4: Gilardi Matilde – Ritmica Nervianese

Junior 1: Rovere Giulia – Forza e Coraggio

Junior 2: Roverato Carlotta – Ginnastica Patavium

Specialità Junior Fune: Torre Matilde – Rubattino Genova

Specialità Junior Cerchio: Pedrazzini Martina – Ginnastica Pavese

Specialità Junior Palla: Gianasi Giulia – Ginnastica Persicetana

Specialità Junior Clavette: Savio Beatrice – Ritmica Futura

Specialità Junior Nastro: Boccardi Gaia – Attitude

Specialità Senior Cerchio: Romano Federica – Attitude

Specialità Senior Palla: Lumci Vanessa – Euritmica

Specialità Senior Clavette: Fabbris Nicole – Ginnastica Valentia

Specialità Coppie: Minuzzo  e Frigerio – Gymnasium ‘97

Presto online la gallery completa.

Allegati

FileDescrizioneDim.Download
xls Classifiche907 KB 431

A proposito dell'autore

Contributor

Nasce a Magenta il 13 settembre 1986, diplomata in gestione aziendale si specializza in web marketing e grafica pubblicitaria. Ex ginnasta e assistente tecnico per passione, fotografa la ginnastica ritmica dal 2009 ed entra nel team di Ginnastica Ritmica Italiana nel 2012, anno in cui si appassiona al lato più fashion di questo sport, tema che tuttora approfondisce in varie rubriche su web e social network.