World Cup Pesaro: risultati 1a giornata

Si è conclusa da poco la prima giornata di qualifiche all’Adriatic Arena di Pesaro, dove in queste ore si sta svolgendo la prima tappa della World Cup Series 2017, che vede protagoniste ben 33 nazioni e oltre 200 ginnaste.

Gara individuale. A scendere in pedana per prime sono state le ginnaste individualiste, impegnate nelle rotazioni di cerchio e palla. Ottimo l’esordio dell’azzurra e neo-senior Alexandra Agiurgiuculese, classe 2001, che attualmente occupa la nona posizione provvisoria in classifica dell’All Around, merito di un 15.800 al cerchio e un 16.400 alla palla. Incappata in qualche imprecisione, è riuscita comunque a portare a termine due esercizi dall’alto valore tecnico e aggiudicarsi l’ingresso nella finale di specialità alla palla (in programma domenica 9 aprile). Per l’altra azzurra Veronica Bertolini, Campionessa italiana in carica, il sedicesimo posto provvisorio, causato da una non brillante e fallosa esecuzione al cerchio (p. 14.850) e da una buona prestazione con l’esercizio alla palla (p. 16.000). A guidare la classifica provvisoria del concorso generale, la russa Alexandra Soldatova (p. 37.200). Secondo posto per la connazionale Dina Averina (36.500), terzo per la statunitense Laura Zeng (34.300).

L’azzurra Alexandra Agiurgiuculese nella prova con la palla

Domani in programma dalle 13 le ultime due rotazioni con clavette e nastro.  Al termine sarà decretata la classifica finale dell’all around individuale e assegnata la prima medaglia di questa tappa di World Cup.

Gara a squadre. A chiudere la giornata è stata la volta delle squadre, impegnate nel primo dei due esercizi in programma, quello con i 5 cerchi. Grandi protagonista di questa prima prova, le nuove Farfalle Azzurre allenate da Emanuela Maccarani (Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Beatrice Tornatore, Agnese Duranti, Martina Santandrea e la riserva in questo attrezzo, Anna Basta) che si posizionano al secondo posto della classifica provvisoria del concorso generale a causa di un piccolo errore in uno scambio. Una prova comunque brillante e mozzafiato quella che ha contraddistinto la formazione azzurra, sulle note de Il Lago dei Cigni, valsa l’ottimo punteggio di 18.250. Primo posto per la Bulgaria (p. 18.700) e terzo per la Cina (p. 17.550). Solo decima la Russia, che seppur abbia presentato un esercizio di altissimo livello, è stata protagonista di un’esecuzione con diversi errori, tra cadute di attrezzo e fuori pedana, nonché finale senza contatto con il cerchio per una ginnasta.

 Non ci resta, quindi, che attendere la giornata di domani. Le squadre scenderanno nuovamente in pedana alle 19 (questa volta con l’esercizio misto composto da 3 palle e 2 funi). Al termine di questa seconda e ultima rotazione, sarà decretata la classifica finale dell’all around.

Intervista al Capitano Alessia Maurelli

Per rivedere la gara completa

A proposito dell'autore

Marketing & Contributor

Nasce a Milano il 03 settembre 1989, è laureato in Comunicazione e Media all'Università IULM di Milano, ex ballerino classico e profondo appassionato di ginnastica ritmica. Dal 2011 lavora nell'ambito della produzione televisiva, attualmente in Discovery Networks Italia. Parallelamente, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, insegna "Branded Entertainment" e collabora alle attività di ricerca e didattica all'interno della cattedra di "Storia dei Media".